Come il materiale stesso, e la laguna di Venezia dove è lavorato da almeno otto secoli, anche il distretto del vetro di Murano vive in un equilibrio di perenne fragilità: uno dei più antichi d’Italia, nato ufficialmente nel 1291 con un’ordinanza della Serenissima, è da tempo in crisi, con chiusure di fornaci e richieste di cassa integrazione per i mastri vetrai si susseguono, mentre anche nei negozi di Venezia si spacciano per muranesi vetri fatti in Cina. Tuttavia, Murano continua a dar vita a opere d’arte dove la chimica incontra la tecnica, la bellezza incontra la storia.
Antica Murrina Venezia è una delle aziende più note del distretto, grazie ai suoi mosaici colorati. Fondata nel 1960 dalla famiglia Voltolina, ha fatto parte delle imprese in profonda crisi, crisi dalla quale ora sta uscendo grazie alla passione e agli investimenti di due manager. Fabiana de Angelis era arrivata in azienda nel 2009, nel ruolo di direttore commerciale, per provare a rilanciare già allora un business che ne aveva bisogno: «Il piano dell’epoca si interruppe nel 2015, con l’uscita dell’allora direttore generale – spiega -. Francesco Voltolina era tornato alla guida della sua azienda, provando a puntare di nuovo sulla valorizzazione del passato. Ma non era la strada giusta».

Così, insieme ad Andrea Scarparo, fondatore e ad della società di recruiting Gajo e Associati ed esperto di ristrutturazioni aziendali con H.R.S., de Angelis ha presentato ai Voltolina un piano di investimento per portare Antica Murrina nel futuro: «La famiglia fondatrice si è convinta di aver bisogno di un nuovo progetto per sopravvivere. La loro è stata una scelta di grande umiltà e coraggio».
Sei mesi di lavoro per rinnovare il marchio.

L’articolo completo su : https://www.ilsole24ore.com/art/moda/2018-11-12/antica-murrina-venezia-due-manager-firmano-rilancio-vogliamo-trainare-distretto-murano-crisi–120006.shtml